La riabilitazione respiratoria

I pazienti con IPF possono trarre giovamento da programmi di riabilitazione respiratoria e, più in generale, dalla pratica regolare di attività fisica, anche contrastando la naturale tendenza alla sedentarietà promossa dalla malattia.


TEMPO DI LETTURA: 3 minuti
SHARE

Un secondo intervento non farmacologico sfruttabile per attenuare l’affanno e gli altri sintomi respiratori è la riabilitazione respiratoria (o riabilitazione polmonare).

A dispetto del nome, la riabilitazione respiratoria non comprende esclusivamente esercizi finalizzati al potenziamento della capacità polmonare e della muscolatura di sostegno o l’insegnamento di tecniche di respirazione in grado di utilizzare al meglio la funzione polmonare residua, ma prevede una presa in carico a 360° del paziente, che viene quindi anche aiutato a smettere di fumare, educato a uno stile di vita sano e supportato psicologicamente.

Anche la riabilitazione respiratoria deve essere prescritta da un medico esperto di IPF e pianificata sulla base di un’attenta valutazione da parte di un team multidisciplinare, che seguirà anche l’evoluzione della malattia nel tempo. In genere, i programmi di riabilitazione polmonare sono eseguiti in servizi dedicati, a livello ospedaliero.

Compatibilmente con le potenzialità individuali, l’età ed eventuali altre patologie presenti, i pazienti con IPF devono essere sempre incoraggiati a seguire programmi di riabilitazione respiratoria e, più in generale, a praticare regolarmente attività fisica, anche contrastando la naturale tendenza alla sedentarietà promossa dalla malattia. Tuttavia, nelle fasi più avanzate della malattia, la notevole compromissione respiratoria può impedire di effettuare la riabilitazione respiratoria o costringere a interromperla: in questi casi, forzare non è né utile né consigliabile.

Al lavoro eseguito nel contesto ambulatoriale può essere associato un programma di esercizi, mirati per il rinforzo muscolare complessivo degli arti, che si imparano durante le sedute e poi svolgono autonomamente a casa.

Intervista al
dott. Biagio Campana


I benefici della riabilitazione respiratoria

BIBLIOGRAFIA

Allena il respiro ogni giorno

Esercizio di respirazione a labbra socchiuse

La respirazione a labbra socchiuse aiuta a percepire il proprio respiro con minor fatica e consente di trasformarlo in un atto più piacevole e profondo.

Stretching e potenziamento muscolare

In questi esercizi, ai benefici della respirazione a labbra socchiuse, si aggiungono quelli dello stretching e del potenziamento muscolare.

Esercizi di respirazione diaframmatica

Due esercizi di respirazione diaframmatica che aiutano a migliorare l’ossigenazione dei tessuti e quindi il funzionamento dell'apparato respiratorio.

Ti potrebbero interessare anche:

farmaci in pillole -terapie per ipf

Quali sono le terapie?

dialogo medico-paziente - centri specialistici ipf

Centri e Associazioni

Che cos’è la fibrosi polmonare idiopatica?

Che cos’è la fibrosi polmonare idiopatica?

Tag: Malattia

Questo contenuto ti è stato utile?

Aiutaci a rendere IPF Community un portale sempre più vicino alle persone.

    Grazie!

    La tua risposta ci aiuta a migliorare i contenuti del portale e offrirti informazioni sempre più aggiornate.

    C’è un argomento che ti interessa particolarmente?

    Scrivici, raccoglieremo le vostre segnalazioni per proporre nuovi contenuti.