Iscriviti alla Newsletter

Voci sott’Acqua” per far emergere… nuove iniziative sull’IPF

“Voci sott’Acqua”, un progetto di Reverb per sensibilizzare la popolazione sulla diagnosi e la gestione precoce della Fibrosi Polmonare Idiopatica, presenta le attività del prossimo anno.

 

La Fibrosi Polmonare Idiopatica (IPF) è una patologia rara dei polmoni che colpisce oltre 15.000 persone in Italia, soprattutto con età superiore ai 60 anni. Le unità periferiche del polmone deputate all’ossigenazione del sangue – chiamate alveoli – vengono alterate da tessuto cicatriziale, inducendo un danno che provoca così una “mancanza di respiro” per tutto il corpo. Purtroppo, una volta iniziata, la malattia è progressiva e l’unica cura risolutiva è attualmente il trapianto del polmone. Tuttavia, se l’IPF è riconosciuta precocemente, esistono oggi terapie che permettono di rallentare notevolmente lo sviluppo della malattia e i suoi effetti sul corpo. La diagnosi precoce è quindi fondamentale per poter intervenire efficacemente.

La prima cura dell’IPF è quindi… la diagnosi precoce. Con questo obiettivo è nato il progetto “Voci sott’Acqua, di Reverb, cercando di offrire informazioni sull’IPF a tutta la popolazione, con iniziative originali e coinvolgenti. Tra le tante novità in arrivo, un ciclo di 5 video-ritratti, dedicato soprattutto ai caregivers (ossia le persone – familiari, amici, badanti – che assistono gli ammalati di IPF). Sui canali web del progetto è già in diffusione il video-ritratto di Stefano Tintori, infermiere dell’ospedale San Giuseppe di Milano. Seguirà il video-ritratto della dottoressa Antonella Caminati, pneumologa dello stesso ospedale San Giuseppe di Milano, e quindi le interviste ai presidenti di due diverse associazioni pazienti e a un malato, con una straordinaria storia di coraggio e determinazione.  Sono inoltre in programma molte ulteriori attività, come le interviste in strada ai passanti, la staffetta del respiro – per portare simbolicamente i messaggi delle persone affette da IPF –, la produzione di nuovi video animati e il supporto alle attività delle associazioni del territorio.

Il progetto di sensibilizzazione sulla IPF “Voci Sott’Acqua” è nato all’inizio del 2017. Durante il primo anno, grazie a una serie di iniziative e attività di alto valore artistico e culturale, il progetto ha ottenuto grande visibilità, soprattutto tra i pazienti e le associazioni sparse sul territorio.

In un anno dalla sua nascita, i canali social e il sito di riferimento del progetto sono diventati la più grande community italiana dedicata alla patologia. Un luogo virtuale di incontro e di confronto per le persone affette dalla malattia e per i loro caregivers, dove scambiarsi pareri, trovare informazioni, spunti e consigli. Questo progetto è reso possibile grazie al contributo non condizionato di Boehringer Ingelheim.

 

Per ulteriori informazioni sul progetto:

vocisottacqua.org – Facebook e Instagram: vocisottacqua – email: info@vocisottacqua.org

 

Pubblicata il 28 giugno 2018