Iscriviti alla Newsletter

Facciamo suonare un campanello (d’allarme) sull’IPF

Video-interviste in strada: “Il signor Walter ha una malattia rara.

Guardandolo, riesce a capire di quale malattia soffre?”

Proseguono le iniziative del progetto “Voci sott’Acqua” (ideato e realizzato da Reverb con il contributo non condizionato di Boehringer Ingelheim), per stimolare l’attenzione sulla Fibrosi Polmonare Idiopatica (IPF). Lo scorso novembre, a Torino, con il sostegno dell’associazione pazienti del Piemonte “Insieme per fare” Onlus, sono state realizzate delle video-interviste in strada per comprendere quale conoscenza hanno le persone comuni di questa grave malattia.

L’IPF è una malattia rara – ma non troppo – che provoca una progressiva e spesso rapida mancanza di respiro. Si stima che in Italia siano affette da IPF circa 15.000 persone – soprattutto uomini, dopo i 60 anni di età -, tuttavia la sua diffusione è in aumento. Purtroppo in pochi sanno riconoscere i “campanelli di allarme” di questa patologia, ovvero i primi sintomi che andrebbero sottoposti al più presto all’attenzione del medico.

Le video-interviste sono state basate sull’incontro con pazienti reali (il signor Walter e il signor Antonio), affetti da IPF. Ai passanti, veniva chiesto di osservare il paziente per comprendere di quale malattia soffrisse. Alle deduzioni dell’intervistato – talvolta curiose e divertenti -, lo stesso paziente rispondeva di cosa si trattasse, e i suoi primi sintomi: mancanza di fiato nel compiere attività abituali (come salire le scale), che prima non comportavano alcun disturbo.

Walter e Antonio hanno quindi ribadito l’importanza della diagnosi tempestiva, per poter accedere a terapie con “farmaci che aiutano tantissimo, ma la cui efficacia è legata allo stato di evoluzione della malattia”.

 

Per ulteriori informazioni:

Voci Sott’Acqua: www.vocisottacqua.orginfo@vocisottacqua.org – Fb e Instagram: vocisottacqua

Reverb srl: www.reverbsrl.eu

Insieme Per Fare: www.ipf-insiemeperfare.itinfo@ipf-insiemeperfare.it

 

Pubblicata il 19 dicembre 2018